Visioni

Notte in pieno giorno

In occasione dell’eclissi di sole avvenuta oggi ripropongo una mia opera del 2011 (quadro su tela e scritto che lo accompagna) che è a tema.

mise en abîme

Notte in pieno giorno
mista su tela
50×60

Nella solitudine del pozzo popolata dalle sue visioni era un feto nell’utero. A lungo aveva atteso il momento in cui si sarebbero uniti nell’eclissi il sole alla luna ed ora assisteva incredulo al miracolo di poter contemplare nel nero della pupilla del cielo: pura luce che lo rendeva cieco. Rimase lì un’eternità, perdendosi nel vortice di fuoco dell’amore universale, sentì lacrime di gioia rigargli il viso: rinasceva finalmente, e ritrovava una moltitudine ad attenderlo, anime affini, fratelli e sorelle. Il suo pianto era un vagito, nelle viscere della terra e nel buio di una notte in pieno giorno si sentiva come nel grembo della madre, era investito dal mistero celeste più alto che splende come un sole nero.

View original post

La rotta di Ulisse

la rotta di ulisse

La rotta di Ulisse ® 2014 tecnica mista

 

“Noi ci allegrammo, e tosto tornò in pianto;
ché de la nova terra un turbo nacque
e percosse del legno il primo canto.
Tre volte il fé girar con tutte l’acque;
a la quarta levar la poppa in suso
e la prora ire in giù, com’altrui piacque,
infin che ‘l mar fu sovra noi richiuso”

DANTE, Divina Commedia, Inferno, Canto XXVI