Scritture

“Il Cantico di Hermes” – presentazione

Questo sabato 2 marzo alle ore 15.30, presso “Casa Bonadè Bottino” a Pinerolo in Piazza S. Donato n. 4, la prima presentazione del mio libro.

Annunci

Mise En Abyme

Ecco come ci si perde all’infinito: basta che l’immagine abbia in sé se stessa. Potenzialmente dunque il gioco di specchi non si interrompe. Questo è il simbolo perfetto dell’ontologia del nostro essere al mondo e dell’essere: nel sé è contenuto il sé stesso come altro da sé: io è un altro.

Il Cantico di Hermes

Copertina Il Cantico di Hermes

Con grande piacere annuncio l’uscita del mio primo libro: “Il Cantico di Hermes” per le Edizioni Controluna.

Avendo come fonte di ispirazione la tradizione spirituale mistica dell’alchimia, il mio scritto alterna poesia, prosa, prosa poetica, riflessione filosofica e dialogo teatrale. Gli stilemi si mescolano in un esperimento letterario che può essere in senso lato definito “poetico”. La scrittura è il vero laboratorio dell’alchimista contemporaneo.

 

Lacerto XVI

19 maggio 2018

Ogni messianismo è bandito. Come anche ogni ritorno alle origini. La verità è tanto passata quanto futura perché sempre presente. Quanto meno è possibile nel presente in qualsiasi momento e per chiunque. Non sarebbe giusto nel caso fosse tutta futura o tutta passata. Proprio perché non può che darsi con il suo opposto non esiste un tempo in cui sia tutta presente così come un tempo in cui sia tutta assente. Solo nell’Ideale astratto può essere così. Ma la nemesi dell’idealista è il suo essere la più materialista delle persone.