La rotta di Ulisse

la rotta di ulisse

La rotta di Ulisse ® 2014 tecnica mista

 

“Noi ci allegrammo, e tosto tornò in pianto;
ché de la nova terra un turbo nacque
e percosse del legno il primo canto.
Tre volte il fé girar con tutte l’acque;
a la quarta levar la poppa in suso
e la prora ire in giù, com’altrui piacque,
infin che ‘l mar fu sovra noi richiuso”

DANTE, Divina Commedia, Inferno, Canto XXVI

 

Annunci

2 comments

  1. noto la sperimentazione di nuove tecniche, la densità del colore dell’acqua
    dipingere l’acqua è una delle cose più difficili, e tu sei riuscito a darle movimento e prospettiva …
    la cosa che più mi colpisce, però,è il corpo che la sovrasta, gli enormi seni di una dea che lo domina…Ulisse ci sta proprio bene, così come il canto di Dante.
    hai dato movimento a un sonetto tracciandone una rotta precisa e lasciando al contempo spazio all’interpretazione …

    ottimo lavoro Daniele!

    1. Grazie Carla per le tue interessanti osservazioni. Sì ho voluto tentare nuove tecniche e il supporto si è rivelato a sua volta fonte di ispirazione.
      Certamente la sensazione è quella di una divinità che guida la rotta di Ulisse. Una dea dell’abbondanza, della fertilità, ma anche del mistero. La mia sensazione a opera ultimata: per quanto il percorso sembri essere tracciato dall’alto con precisione e certezza, c’è un contrasto tra questa rotta fissata e l’imminente pericolo di naufragio assicurato dalla fragilità della argentea barca.
      Buona serata
      Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...