Le parole

Le parole sono formiche che si allineano su un campo bianco…camminano in fila, procedono secondo gli ordini, secondo disposizioni istintive, formiche che vanno e vengono dal loro cunicolo assegnato, formiche che non abbadonano il loro compito, testarde!, che si incrociano senza degnarsi di uno sguardo, scambiando solo un cenno d’intesa tra di loro, formiche che non si rassegnano davanti a nessun ostacolo, ma lo superano, ci passano di fianco, sopra, lo circumnavigano, non sono interessate che al loro preciso obiettivo da raggiungere al costo della vita, avanti, avanti, avanti verso il loro scopo… e cercare di farle cambiare percorso sembrava impossibile… aveva voglia di gridare forte, prorompere in un grido inarticolato talmente aveva in odio la pazienza necessaria, il lungo lavoro, la educazione estenuante, necessari per mettere ordine al subbuglio, al vulcano che ribolliva sotto la superficie, al fuoco che sentiva dentro…

ooooooooooooooooh aaaaaaaaaaaaaaaaah uuuuuuuuuuuuuuuuh come suonavano bene quei versi!, quale armonia rispetto al fruscio sporco delle parole, rispetto al sussurrare stentato che non riusciva a dire l’essenziale, meglio un lungo singhiozzo, un pianto disperato o di gioia che quel procedere falsamente umile e preciso, che quell’ordine marziale, che quel stentato, appiccicoso, brulicante, avanzare …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...